Amore Non Corrisposto: Come Guarire Quando l’Amore è a Senso Unico

amore non corrisposto

L’amore è quel profondo sentimento che lega due cuori l’uno all’altra. Un sentimento che presuppone quindi la partecipazione di due anime che si incontrano, si amano, e decidono di comune accordo di intraprendere un cammino congiunto.

Ma non sempre è così.

Amore non corrisposto: il dolore di innamorarsi in solitudine

A volte ci si innamora non essendo ricambiati. E in questa situazione riversiamo tutte le nostre energie sul nostro oggetto d’amore, ma a senso unico.

Vivere un amore non corrisposto significa vivere una storia dove dall’altra parte non c’è qualcuno che ricambia, e che da un senso al nostro sentimento. Una condizione che porta a fare l’esperienza del rifiuto, e a provare di conseguenza un profondo senso di vuoto e sofferenza.

A molti di noi sarà capitato e in questo non c’è nulla di strano. Ma può divenire sentore di qualcosa che non funziona, quando si trasforma in una vera e propria fissazione.

Quando nonostante la realtà non accettiamo che il nostro sentimento non sia ricambiato, quando non riusciamo a tornare ad investire su di noi e sulla nostra vita.

Quando innamorarsi senza essere corrisposti non è un episodio isolato, ma una situazione che tende a reiterarsi.

Se vivere un  amore non corrisposto può capitare a chiunque, occorre fermarsi e comprendere cosa sta accadendo, quando tendiamo ad essere recidivi nel ripetere questo copione. In questo caso possono esserci alla base delle difficoltà di cui occorre occuparsi.

Potrebbe esserci:

  • Una bassa autostima, uno scarso senso di valore personale, che ci spingono come conseguenza a sentirci attratti da persone che non ricambiano, o hanno ben poco da dare
  • Una condizione di deprivazione affettiva, provata all’interno del nostro contesto familiare. Un profondo senso di solitudine che ci spinge a ricercare un legame ad ogni costo pur di non sentirci soli
  • Una tendenza a stare più nella fantasia che nella realtà, e una difficoltà nel costruire una relazione reale e matura

Amore non ricambiato: le varie forme

Possiamo vivere un amore non ricambiato in molti modi: innamorandoci di chi non ricambia il nostro sentimento, continuando ad innamorarci di persone non libere, o non propense a vivere il rapporto con lo stesso trasporto e partecipazione che vorremmo.

Possiamo aver vissuto questa esperienza durante l’adolescenza oppure in età adulta.  E la nostra maturità, un senso di stabilità personale, e la presenza di ulteriori risorse relazionali, possono aver fatto la differenza su come tale momento è stato superato.

In condizioni di bassa autostima, sfiducia, e solitudine, tale situazione potrebbe condurre a sviluppare dei veri e propri vissuti depressivi.

Amore non corrisposto: come superare il dolore

Se si tratta di una condizione unica può accadere, e per uscirne dovremo un pò alla volta ripartire da noi e ricominciare a costruire la nostra vita. Ricominciare a vivere e coltivare la nostra individualità, i nostri bisogni, le nostre relazioni, ed interessi.

Ricominciare a vederci come soggetti singoli con tutto quello che ne consegue. Provando a non chiuderci, e facendo leva su tutte le risorse individuali e relazionali a nostra disposizione.

Tutto ciò un pò alla volta ci porterà ad accettare l’accaduto, e a superarlo.

Situazione ben diversa sarà quella in cui vivere un amore non corrisposto diviene un copione deleterio che tende a ripetersi.

In alcuni casi ci sarà la necessità di lavorare sulla nostra autostima, per arrivare a riconoscere il nostro valore. E che meritiamo di vivere una storia di qualità, dove ci siano scambio e partecipazione da ambedue le parti.

A volte occorrerà imparare a costruire relazioni vere e reali. Aspetto non affatto scontato.

In quanto molti di noi purtroppo costruiscono storie stando poco nella realtà, facendosi trasportare solo dalle emozioni del momento, ma non avendo la minima idea di chi c’è dall’altra parte. Che caratteristiche ha e se c’è qualcosa di concreto, e su cui vale davvero la pena fare un investimento affettivo.

A volte ci troviamo a vivere un amore non corrisposto perché cerchiamo invano di rientrare di crediti non riscossi, ma lo facciamo in modo tale da rafforzare la nostra mancanza. Se ciò che abbiamo vissuto è la mancanza d’affetto, potremo avere la tendenza a scegliere persone che non ci vogliono, che non possono darci quello che tanto vorremmo.

Perché in fondo è ciò che conosciamo e a cui siamo abituati, e non sappiamo com’è essere corrisposti e stare in una storia reale. In questo modo continuiamo a reiterare la stessa mancanza.

Quindi occorrerà rafforzare la nostra autostima, riscoprire il nostro valore, imparare a costruire un rapporto reale e che possa davvero darci qualità e amore in cambio. Occorrerà esplorare perché la fuori le persone non sono tutte uguali.

E se ce ne sono alcune che non fanno per noi, ce ne sono altre che invece potrebbero darci molto, dobbiamo solo darci la possibilità di conoscerle e farle entrare nella nostra vita.

Cosa che difficilmente potrà accadere fintanto che rimaniamo fossilizzati su ciò che non funziona.

Non abituiamoci alle briciole, non adattiamoci ad un amore non corrisposto, con l’idea che non possa esserci dell’altro, perché possiamo avere molto di più. Ma dipende soprattutto da noi, dalle nostre scelte, dalle nostre azioni, e da quanto crediamo di meritare.

Come psicoterapeuta e psicologo online, da quasi da 10 anni ascolto ed aiuto persone concretamente ad uscire da situazioni difficili, e riprendere in mano la propria vita.

Entriamo in contatto

Richiedi Una Consulenza

Dott.ssa Monia Ferretti - Psicologa Psicoterapeuta

L’aspetto che più amo della mia professione è poter essere utile agli altri, vedere una persona che soffre, riprendere in mano la propria vita e tornare a sorridere è una cosa bellissima.

19 comments

  • Grazie per i contenuti di quest’articolo,l’ho letto più volte e mi ha aiutato a gestire e a superare,purtroppo molto lentamente,una situazione dolorosa.

  • Buonasera grazie

  • Anche io ho letto piú volte questo interessante articolo. Purtroppo vivo una situazione dolorosa che mi paralizza e non so come venirne a capo. In teoria è tutto vero ciò che spiega l’articolo. Ben diverso è riuscire ad uscire da una situazione emotivamente sconvolgente, inaspettata e complicata in cui si idealizza una persona.

  • Interessante e davvero utile questo articolo. Da un anno vivo un amore non ricambiato se non con stima a amicizia che valgono tanto, ma non sono quell’amore che avrei sempre desiderato. Ultimamente la mia parte razionale sta avendo il sopravvento e anche se umanamente forse non è corretto, ma il sistema “chiodo scaccia chiodo” mi sta tirando fuori dal pantano, avviandomi a sentimenti finalmente ricambiati. Rimane comunque qualcosa di irrisolto, un senso di vuoto, che spero di allontanare e dimenticare col tempo e con le nuove corrispondenze. Devo dire che per tutto questo tempo mi sono sentita fragile e incapace, forse inadeguata, e l’avvio recente alla guarigione è iniziato quando ho cominciato a considetare lui l’anello debole della coppia, incapace di vero amore.

  • Mi sono innamorato di un ragazzo che però mi ha detto chiaramente che al momento non ama nessuno. Ha appena superato una storia finita male e non ha intenzione di stare con nessuno al momento. Per lo meno io non sono abbastanza a quanto pare. Sto soffrendo molto perché mi sembrava che invece ci fosse intesa ma… mi sbagliavo.
    Francamente non riesco ad uscirne al momento.

  • maledetto il giorno che l’ho incontrata… ma non mi poteva venire un infarto almeno soffrivo di meno e una sola volta…

    • Come ti capisco james…è la stessa cosa che provo ma la vita è una e bisogna viverla io ci sto provando

    • Quanto hai ragione… la stessa cosa per me, sono 3 anni figa, 3 anni che ci vado dietro.. ma lei non corrisponde.. siamo soltanto buoni amici.. non puoi capire come soffro

  • Ero convinto che l’amore,come l’amicizia,non esistesse.E invece è successo..Avrei fatto/dato tutto per stare con lei.Vuole fare l’università all’estero,avrei mollato tutto pur di seguirla e stargli accanto.Circa un mese fa ho avuto la più terribile delle delusioni.A lei,di me,non gli è mai importato.Ora devo farmi supportare da uno psicologo per le conseguenze di ciò.In ogni caso non ci sarà mai nessun’altra oltre lei,in cuor mio la amerò sempre nonostante tutto il male che mi ha fatto.Perchè come si dice,il primo amore non si scorda mai.Così sia.

  • dopo sei anni di separzione ed una serie di coglioni che mi hanno usata promettendomi la luna vivo una storia con un uomo che ai miei occhi e’ unico . stiamo insieme da un anno e l ho fatto entrare gradualmente nella mia vita sperando che fosse la persona giusta … ma c’e’ un problema .. lui asserisce di non amarmi ma allo stesso tempo non riesce a starmi lontano ed io non riesco a farlo andare via da me . ho fatto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiutata a capire quanto io valga e so bene di essere prossima ad un crollo emotivo a causa di questo mio immenso sentimento non ricambiato. insieme siamo meravigliosi .. facciamo l’ amore piu’ volte senza mai stancarci e mai vorrei smettere , a differenza di cio’ che accadeva nel matrimonio .. dicevo , quando stiamo insieme ci basta stringerci e fare semplicemente una passeggiata mano nella mano per annientare il mondo che i circonda … cosa c’e’ che non va allora ? lui si logora perche’ dice che non riesce ad amarmi ma sa che sono la donna perfetta per lui … cosa devo pensare ? ad una paraculata per vivere sentendosi idolatrato ed amato ? sento il male dentro .. mi manca l’ aria senza lui .. ma non posso arrendermi a lui … ma sono stanca .. stanca davvero ..

  • E’stato proprio un giorno maledetto…anche per me….eppure quando ti entra nell’anima, nello spirito….nella mente….non c’è sensazione più alta…..poi stai male da morire perchè non sei ricambiato…..ma la vita è meravigliosa e andrebbe vissuta in ogni sua forma…..non è facile per niente…..lo so…..

  • Il mio è un caso patologico perchè mi sono innamorato e sono rimasto solo, per anni, a pensare a lei. Quando poi ho conosciuto un altra che mi piaceva, dato che sono di gusti difficili, ”bang”, mi sono innamorato ancora. Pure lei però non era interessata e dopo un anno di corteggiamento e carinerie, me ne sono accorto. Un altro crollo e giù, bloccato per anni e anni, a chiedermi se era il caso di suicidarmi o magari di attendere un po di più, se mi serviva più tempo, se c’era speranza che prima o poi si accorgesse di me, E poi ho conosciuto altre, le ho idealizzate e ho sbagliato ancora. Oggi quando vedo coppie che sorridono o con figli che passeggiano in città, vorrei buttarmi sotto un camion, perchè io a differenza loro non sono riuscito a farmi una famiglia e sono invecchiato idealizzando l’amore.

  • anke a me è capitata la stessa cosa con una donna di 43 anni mia ex collega universitaria…premetto che io ne ho 41…..un bel giorno mi dopo 15″anni mi ha telefonato….siamo usciti……e mi sono strainnamorato…..Il mio amore non è stato mai ricambiato anke se a lei faceva piacere tutto cio che le scrivevo e che provavo per lei….confermo che l’amore non corrisposto ti lascia dentro un grande senso di vuoto perché quella persona non sarà mai tua…..e quindi si tende ad accontentarsi anche dell*amicizia e questo è lo sbaglio più grande perché ci si illude che quella persona possa cambiare idea…Maledico il giorno che mi ha contattato e cmq penso che sostituire lei sia impossibile…..mamma quanto la Amo.

  • anche io maledico quel giorno in cui l’ho incontrato

  • Dopo quasi 20 anni insieme di cui 12 di matrimonio e due figli mi dice che non prova nulla più per me.
    Ho sempre vissuto in funzione delle sue esigenze(sicuramente sbagliando) e delle famiglia.
    Sicuramente hanno inciso anche situazioni esterne alla coppia e molti errori gli ho fatti anche io nella
    normalità di quello che succede anche nelle migliori famiglie.
    Da circa 10 mesi viviamo una situazione i stallo sentimentale a causa di una sua relazione apparentemente solo telefonica con un altro. So cosa state pensando. Ma l’idea di buttare subito per aria una famiglia non mi piaceva e poi volevo prima digerire una cosa alla volta. Adesso ancora lei mi dice di non provare nulla per me se non affetto e che non c’è nessun altro nella sua vita. Viviamo ancora insieme mascherando al’esterno questa situazione che però piano piano sta uscendo fuori nei nostri relativi contesti familiari.
    Non so cosa fare…..io se potrei fare finta di nulla e amarla lo stesso anche se mi ha ferito profondamente ma lei dice che non c’è nulla da fare se non di pensare unicamente alle nostre bambine…..
    una cosa è certa non posso continuare a vivere in questo stato. Adesso ho bisogno di capire quale scopo dare alla mia vita….e non sto parlando di una nuova donna…..ma di qualcosa di più profondo che in questo momento non so proprio cosa possa essere.

  • Articolo interessante ma più facile che a dirsi che a farsi
    Ho perso la testa per un ragazzo da un anno e mezzo circa e sinceramente tra di noi non so bene cosa sia o meglio io vorrei una relazione seria con lui dichiarandomi più volte ma nulla da fare…la cosa orribile è che mi lascio illudere ma non so come uscirne
    Questo mi provoca un senso di vuoto tristezza e depressione…sapendo comunque che lui cerca anche altre ragazze…
    A giorni la ragione prende il soppravvento dicendomi che devo lasciare perdere
    Ma poi il sentimento occulta tutto il resto e mi ritrovo sempre allo stato di partenza
    Non è facile davvero

  • Pure io oggi gli ho dichiarato l’amore che provavo per lui da quattro anni. Lui mi ha detto che lo spaeva e che sono l’uomo che lo capisce di più ma che purtroppo non ho il suo cuore che nel frattempo appartiene ad un altro. La cosa è devastante… anche perché non desidero vederlo per il momento e dall’altra parte non posso fare a meno di lui. continuo ad amarlo.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top