Ansia Come Gestirla, 4 Aspetti Essenziali

ansia come gestirla

Ansia come gestirla, perché la proviamo?

Oggi voglio parlarti di come affrontare l’ansia…una delle emozioni maggiormente provate, e affrontate in terapia.

Come tutte le altre emozioni, ha una sua specifica funzione ed è quindi utile e normale che ci sia.

A volte tuttavia, accade che si trasformi in qualcosa di poco gestibile e che causi non poche difficoltà in chi la prova.

Come superare l’ansia e a cosa serve?

Questa emozione esiste dalla notte dei tempi, i nostri antenati la provavano già. E a loro serviva per un motivo ben preciso, per destreggiarsi ogni giorno, e scampare dai pericoli circostanti.

L’ansia è infatti l’emozione che si innesca quando percepiamo un possibile pericolo, ed è utile in sé in quanto ci porta ad allontanarcene in modo da poterci preservare. Non è possibile non provarla in quanto se ciò avvenisse, verrebbe meno la nostra capacità di difenderci da ciò che potenzialmente potrebbe essere pericoloso.

Saremmo quindi in balia di tutto ciò che ci circonda.

Ma l’ansia non è solo un’ emozione, entro certo limiti è anche un aiuto a far bene.

Quando dobbiamo fare qualcosa di importante (ad esempio un esame, un colloquio di lavoro) l’ansia ci aiuta ad essere più attenti, vigili, e quindi a dare una prestazione migliore.

Quando diventa troppa però, può portare a commettere più errori.

Come sconfiggere l’ansia e quando può innescarsi questa emozione?

Nessuno di noi oggi prova ansia perché percepisce pericoli per la propria vita, (a meno che non si tratti di situazioni particolari) come accadeva ai nostri antenati i quali dovevano difendersi ad esempio da animali feroci, malattie, intemperie, ecc.!

Sono altri i motivi e i possibili pericoli da noi percepiti, a causa dei quali possiamo provarla:

  • Paura di affrontare qualcosa che non conosciamo (affrontare nuove sfide)
  • Paura di affrontare un cambiamento (perdita del lavoro, del benessere economico, degli affetti)
  • Paura di affrontare un problema che è li da tempo, e che non si sa come gestire (difficoltà personali, problemi con il partner, problemi di lavoro, difficoltà familiari)
  • Paura di prendere una decisione (per timore delle conseguenze)
  • Paura di agire (di sbagliare, di ricevere critiche)
  • Paura di non riuscire a raggiungere qualcosa che desideriamo molto (di uscire sconfitti nonostante i propri sforzi) 
E i motivi possono essere molti altri…

L’ansia è un emozione rivolta al futuro, ogni qualvolta penso a qualcosa che accadrà, che dovrò fare, che dovrò affrontare, che non so come gestirò, che non so come sarà…posso provare questa spiacevole sensazione che può anche bloccarmi!

I reali motivi andranno sempre rintracciati nella vita e nella storia della persona. Siamo tutti diversi e diverso è il nostro modo di vedere le cose, e di porci nei confronti delle varie situazioni, non è possibile quindi generalizzare.

Tramite il colloquio si può rintracciare il motivo che c’è alla base di un vissuto di forte ansia, e che essendone la causa non andrà tralasciato.

Inoltre a volte:

  • Possiamo provare ansia anche quando non ce ne sarebbe bisogno, perché percepiamo come pericoloso qualcosa che in realtà non lo è
  • L’ansia può prendere il sopravvento e può condizionare la vita
  • Può condizionare le nostre scelte
  • Può condizionare il nostro comportamento
  • A volte porta a stare molto male (un classico esempio sono gli attacchi di panico!)

In tutte queste circostanze l’ansia da qualcosa di utile e normale, si trasforma in qualcosa di problematico.

Attacchi d’ansia come gestirli: spesso sono un problema

L’ansia diviene un problema e quindi qualcosa su cui intervenire quando:

  • Ci blocca
  • Condiziona ogni giorno la nostra vita in negativo
  • È eccessiva e non consente di avere una vita soddisfacente
  • Ci fa sentire deboli
  • Ci fa sentire dipendenti dagli altri
  • Porta a stare molto male

Quando ciò avviene, significa che il controllo di questa emozione è venuto meno, e non è più uno strumento al nostro servizio ma qualcosa che invece gestisce la nostra vita, e non in modo positivo!

Siamo tutti un pò ansiosi ma alcuni un pò più di altri.

Alcuni di noi sono maggiormente portati a provare ansia. Hanno una maggiore predisposizione a preoccuparsi, e una minore tolleranza dell’ansia stessa, il che porta a caderne preda più facilmente (ad esempio coloro che tendono a preoccuparsi per ogni cosa, coloro che vedono la vita in modo pessimistico, coloro che vedono potenziali pericoli e difficoltà ovunque).

Ansia come gestirla: 4 aspetti essenziali

  • Le emozioni veicolano sempre un messaggio, anche l’ansia vuole dirci qualcosa ed è importante rintracciare cosa, il motivo che ci porta a provare questa emozione. I motivi possono essere molto diversi: difficoltà di vario genere, problemi, insicurezza, bassa autostima, tendenza a rimandare, tendenza ad evitare, insoddisfazione. Il motivo è anche la chiave verso la soluzione.
  • Per gestire meglio l’ansia quando questa fa la sua comparsa, la respirazione è molto utile. Respirare lentamente con il diaframma, concentrarsi sulla respirazione, e cercare di rilassarsi aiuta molto. Soprattutto se si dedica qualche minuto tutti i giorni a questa attività.
  • Uno dei motivi per cui si prova molta ansia è che si pensa troppo! Un modo per gestire l’ansia e pensare meno è quello di dedicarsi ad attività pratiche (attività manuali, creative) che consentano di essere maggiormente impegnati e maggiormente connessi con il proprio corpo, con le proprie mani (che svolgono l’attività) e meno con la testa. Vanno bene anche attività intellettuali che consentano di spostare l’attenzione verso altro (leggere un libro interessante, vedere un film che piace, ascoltare musica).
  • Dedicarsi ad un hobby che magari consenta anche di socializzare, è un ottimo modo per allontanarsi momentaneamente dai propri pensieri, e non permettere che prendano il sopravvento!

Ansia come gestirla, come qualsiasi altra difficoltà… occorre sempre iniziare da un piccolo passo…e un altro… e un altro ancora…

Come psicologo a padova e psicologo online, da quasi da 10 anni ascolto ed aiuto persone concretamente ad uscire da situazioni difficili, e riprendere in mano la propria vita.

Per ricevere un aiuto concreto,

Entriamo in contatto

Richiedi Una Consulenza

Dott.ssa Monia Ferretti - Psicologa Psicoterapeuta

L’aspetto che più amo della mia professione è poter essere utile agli altri, vedere una persona che soffre, riprendere in mano la propria vita e tornare a sorridere è una cosa bellissima.

Tags

6 comments

  • Buongiorno dottoressa,leggo sempre i suoi post e devo dire che trovo sempre molto interessanti e utili!posso farle una domanda inerente all’ ansia quella negativa?ma è possibile eliminarla completamente?grazie mille e complimenti ancora

  • Buongiorno Dott.ssa, mi chiamo Valentina e ho 32 anni. Da tempo soffro di una ansia molto forte che spesso degenera nel panico.Ho sempre viaggiato in aereo ma, da qualche anno, ne ho un apaura immensa. Da qualche mese, però, ho un compagno che vive all’estero e,di conseguenza, non ho molta scelta. Ad ottobre sono andata in compagnia di altre persone ed è andata benissimo. Nessun panico e pochissima ansia, però, ora che devo partire sola per la prima volta dopo anni, temo di non farcela e di stare male.Il vlo dura circa 3 h e 20 min e io temo di non riuscire afarcela senz afarmi prendere dalla paura di stare male eperdere il cntrollo. Amo il mio compagno in modo profondo e stiamo pensando di costruire una vita all’estero insieme ai nostri figli rispettivamnete avuti da precedenti matrimoni, ma temo che tutto questo mi freni e che io rovini tutto per questa paura irrazionale. Mi da qualche consiglio?Grazie

    • Buongiorno Valentina, la ringrazio per avermi contattata.
      Ha già visto alcune info sul sito in merito al servizio online?
      ll colloquio online è un momento per comprendere a fondo la difficoltà portata, e poterle dare di conseguenza gli strumenti per affrontarlo. Può trattarsi di un singolo colloquio o di un percorso di più colloqui.
      Il colloquio online può avere la durata di 1 ora e il costo è 60 euro, oppure 30 minuti e il costo è 30 euro. Può avvenire telefonicamente o tramite skipe.
      Il pagamento può essere effettuato tramite: bonifico, postepay, carta di credito, paypal. E trattandosi di un servizio online è anticipato rispetto al colloquio. Dopodichè fissiamo il nostro appuntamento e ci sentiamo il giorno e all’ora pattuita.
      Nel caso avesse qualsiasi altra domanda chieda pure, e se vuole possiamo parlarne anche a voce.
      Cordiali saluti

  • Dottoressa Salve sono Giusy e da circa un anno che soffro di ansia e no so come fare ad uscirne lei puoi aiutarmi xò lei si trova a Padova io sono della Sicilia come possiamo fare

  • Salve..dottoressa. .ho letto tutto quello che sta qui e mi sembra multo interessante…ho 38 anni e ne sofro di atacchi di panico…ma è un ataco strano. .mi fa sentire strana…mi fa chiudere in me stessa nn mi comunicare con gente. .non sono una cheacherona ma quando devo parlare con sconosciuti faccio davero fatica.mi si mette una nebbia in cervello e voglio scapare. .cominceo arosare e mi sento in imbarazzo. ..nn capisco che sucede con me…sono depresa forse…sto perdendo colpi.perfavore se mi può aiutare. ..ne ho veramente bisogno.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top