La Rabbia Come Gestirla Quando Non Viene Ascoltata

rabbia come gestirla

Come già visto nell’articolo precedente, vediamo nello specifico i due aspetti accennati:

Se la rabbia non viene ascoltata e quindi non espressa affatto, possono accadere due cose.

Innanzitutto sarà più probabile che io lasci prevalere gli altri.

Non provando rabbia o comunque non esternandola, rischierò di mettere me, le mie esigenze e i miei bisogni in secondo piano.

Questa tipologia di persona quella che non si arrabbia mai però, innanzitutto potrebbe stare molto male per questo, perché non riesce a farsi rispettare.

E poi è quella tipologia di persona buona all’eccesso, che se dovesse arrabbiarsi avrebbe delle reazioni davvero spropositate.

Se non dico mai quello che penso, e continuo a covare tutto dentro, è più probabile che il giorno che deciderò di parlare perché non riesco più a reprimermi, lo farò nel peggior modo possibile.

Chi si trova ad assistere ad una scena simile, spesso non coglie i motivi e quindi neanche la gravità del proprio comportamento. Sa solo di avere davanti una persona che non riconosce, a cui poco prima andava bene tutto ed ora più nulla. Tra il non dire e l’arrabbiarsi furiosamente c’è una giusta via di mezzo, che è sempre la scelta migliore e la più vantaggiosa per tutti, in quanto la sola in grado di dare veri risultati.

Poi c’è anche chi sceglie di tenere tutto dentro e andare avanti così lasciando gli altri prevalere. Questo è molto deleterio per la propria vita.

La Rabbia come gestirla

Come si può ovviare a tutto questo?

Cercare sempre di dire ciò che si pensa e di non reprimersi.

Affrontare subito i problemi è sempre la strategia vincente. Nascondere la testa sotto la sabbia porta solo maggiori difficoltà.

Vediamo l’altro aspetto…

Esprimere la rabbia troppo ed in modo eccessivo è anch’esso molto deleterio, sia per chi subisce tale comportamento ma soprattutto per chi lo mette in atto.

È si utile esprimere la rabbia, ma occorre averne il controllo e non lasciare che questa emozione prevalga su tutto e controlli la tua vita. E’ possibile iniziare ed imparare a farlo.

Spesso la rabbia come avevo accennato poco sopra, viene utilizzata erroneamente per esprimere bisogni, esigenze, sogni infranti, il malessere per obiettivi non raggiunti.

Il principale problema è che la rabbia non è funzionale a questo utilizzo, e mettendo in atto questo comportamento si rischia di non realizzare il proprio scopo. E comunque di “combinare pasticci” con le persone che amiamo e non, e soprattutto di stare male e fare male alle altre persone.

Questo non è il modo adeguato per farlo, non porta a dei veri risultati ma solo ad avere problemi con gli altri e con se stessi.

La Rabbia, cosa è possibile fare?

Cerchiamo di abituarci a chiamare le cose con il loro nome.

Se ho un bisogno, se ho qualcosa da dire la devo esprimere. È utile chiedere e parlare apertamente, in quanto otterrò molto di più. Se per esprimere un bisogno mi pongo in modo aggressivo, urlo, accuso maltratto l’altro, è certo che questo non recepirà quello che voglio e comunque si porrà in malo modo nei miei confronti. Quindi così facendo non otterrò nulla! Solo di incrinare il mio rapporto con questa persona.

Se non si è in grado di fare questo è sempre possibile imparare.

Se provo rabbia per un obiettivo non raggiunto, è bene io valuti con maggiore lucidità cosa ho fatto e cosa potrei fare per cambiare la situazione, piuttosto che sfogare la mia ira su chi mi sta accanto.

Un ultimo consiglio: quando sei molto arrabbiato non agire in preda a questo malessere, fermati e affronta la situazione quando avrai maggiore lucidità per farlo. Agire in preda alla rabbia soprattutto se molto forte, non è mai la scelta migliore. Potrebbe portarti a dire e fare cose di cui potresti non essere così fiero una volta terminata la fase critica.

La rabbia è un emozione utile, ma se gestita male può arrecare molte difficoltà, quindi è fondamentale cercare di instaurarvi un buon rapporto.

La rabbia se utilizzata adeguatamente diviene una nostra amica e ci aiuta a reagire in modo consono alle situazioni. Ma se non gestita adeguatamente si trasforma in un arma a doppio taglio, e può fare davvero molto male.

Come psicologo a padova e psicologo online, da più di 12 anni ascolto ed aiuto persone concretamente ad uscire da situazioni difficili, e riprendere in mano la propria vita.

Dott.ssa Monia Ferretti

Entriamo in contatto

Richiedi Una Consulenza

 

Tags

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

top