Come Riconoscere i Propri Bisogni

come riconoscere i propri bisogni

Come Riconoscere i Propri Bisogni
5 (100%) 1 vote

Oggi voglio parlarti di un argomento molto importante: Come riconoscere i propri bisogni!

Devi sapere che come una pianta ha bisogno di acqua, luce e sostanze nutritive per svilupparsi, Tu come tutti gli altri esseri viventi, per stare bene hai la necessità di soddisfare numerosi bisogni fisiologici fondamentali, e altri più complessi, soprattutto sul piano psicologico.

Devi sapere che tutte le emozioni, sia quello catalogate come piacevoli (gioia, soddisfazione, gratitudine, ecc.) che quelle spiacevoli (paura, ansia, tristezza, senso di colpa, noia, frustrazione, ecc.), ci collegano ai nostri bisogni.

Ma in che modo questo avviene?

Tutte le volte che i nostri bisogni vengono soddisfatti, o pensiamo che lo saranno proviamo emozioni piacevoli.

Al contrario quando percepiamo che i nostri bisogni sono inappagati o rischiano di esserlo, proviamo emozioni spiacevoli.

Questo avviene automaticamente anche se in quel particolare momento, mentre stai facendo una determinata cosa, non sai quale bisogno è coinvolto.

E soprattutto devi sapere che noi esseri umani non agiamo mai a caso, ma sempre in funzione della soddisfazione di un nostro bisogno. Questo avviene sempre, anche se non ne siamo affatto consapevoli.

Come riconoscere i propri bisogni: 6 categorie principali

Possiamo classificarli:

  • SICUREZZA

Noi esseri umani abbiamo bisogno di sentirci sicuri innanzitutto fisicamente. Pensa al bambino che cerca attivamente la vicinanza e le cure del genitore, e come senza queste non potrebbe vivere.

Ma anche noi adulti cerchiamo la sicurezza se ci pensi bene, ogni volta che ci sentiamo tristi, quando abbiamo bisogno di aiuto, cerchiamo chi possa darci sostegno.

Quanta sicurezza ti da sapere di poter contare su qualcuno? Ti è mai capitato?

Abbiamo bisogno di sicurezza fisica, nel senso che ci preserviamo attivamente dai pericoli. Quindi se in questo momento Tu percepissi ad esempio una forte scossa di terremoto, abbandoneresti tutto quello che stai facendo per fuggire e metterti in salvo. Giusto?

Abbiamo bisogno di sicurezza anche da un punto di vista psicologico e morale. Hai bisogno di sentirti sicuro ad esempio del tuo partner, del tuo lavoro, dei tuoi amici, anche di te stesso, di sapere che nella tua vita ci sono dei punti fermi.

Immagina il malessere che può provare una persona insicura dell’amore del proprio partner, o che non ha la sicurezza di un lavoro perché da un momento all’altro rischia di perderlo, al malessere di una persona che sente vacillare la sicurezza di godere di buona salute.

Quali emozioni proveranno queste persone? Molto probabilmente ansia, paura, tristezza, frustrazione, ecc.

Ognuno vivrà in modo del tutto personale queste situazioni, e proverà emozioni diverse, ma tutte legate al fatto che queste situazioni comportano una non soddisfazione del bisogno di sicurezza che ognuno di noi ricerca attivamente.

  • STIMOLO

Allo stesso tempo come necessitiamo della sicurezza, abbiamo anche bisogno di ricevere stimoli, quindi di novità. Anche qui è coinvolto l’aspetto fisico (un buon pasto, un bicchiere di vino, un contatto fisico).

E necessitiamo di stimoli psicologici/mentali. Hai bisogno di fare cose diverse, di fare cose nuove che possano arricchirti e permetterti di migliorare. Hai bisogno di apprendere nuove cose, e anche di vivere situazioni diverse che ti permettano di uscire dalla solita routine.

Per questo motivo molti di noi amano viaggiare, decidono di frequentare corsi per crescere e migliorare sé stessi, oppure alcuni di noi decidono di lasciare un lavoro che non offre nuovi stimoli, e una persona può arrivare a stancarsi del proprio rapporto di coppia, perché diventa tutto scontato “troppo sicuro”.

Pensa di trascorrere tutta la tua vita sempre nello stesso identico modo senza nessun cambiamento, facendo sempre le stesse identiche cose, vivendo la solita routine, finiresti probabilmente per annoiarti.

Cosa ne pensi?

Continua a leggere

Dott.ssa Monia Ferretti - Psicologa Psicoterapeuta

L’aspetto che più amo della mia professione è poter essere utile agli altri, vedere una persona che soffre, riprendere in mano la propria vita e tornare a sorridere è una cosa bellissima.

Latest posts by Dott.ssa Monia Ferretti - Psicologa Psicoterapeuta (see all)

Tags

2 comments

  • Luigia Villoni /

    Grazie… 🙂

  • Luigia Villoni /

    Ciò che nessuno ti dirà mai e che potrai scoprire, o confermare dentro di te, grazie ad una guida esperta e contemporaneamente attenta, da un punto di vista stilistico, alle diverse capacità cognitive di chi legge.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

top