Resilienza: Cos’è e Come Rafforzarla

resilienza come rinforzarla

Chi non ha vissuto momenti difficili nella propria vita. A tutti noi è accaduto, e nessuno purtroppo ne è indenne.

Sono infatti molteplici le vicissitudini con le quali ogni giorno potremmo potenzialmente venire in contatto. Un lutto, una malattia, difficoltà personali o familiari…

Ma la cosa positiva è che noi individui siamo programmati per resistere ed evolvere di fronte ai cambiamenti. Per crescere nelle difficoltà e andare verso un nuovo equilibrio.

Lo abbiamo fatto tante volte ed in molte occasioni,  ed è così dalla notte dei tempi, anche se con modalità ed in situazioni differenti. Ed è proprio qui che entra in campo un concetto davvero importante, quello della resilienza.

La capacità di affrontare le difficoltà, di rialzarsi più forti di prima, di riorganizzarsi e ristrutturarsi nonostante tutto.

Da ciò ne consegue che avere una buona resilienza psicologica è una vera e propria marcia in più. Una risorsa fondamentale che consente di affrontare la vita anche nei momenti più duri, trovando in se stessi e nelle proprie relazioni la forza di ricominciare e ricostruire.

Resilienza non significa essere invincibili, ma affrontare in modo funzionale le difficoltà e non lasciarsi piegare.

Perché se è vero che non tutto dipende da noi e che certe situazioni entrano nella nostra vita improvvisamente e senza essere desiderate, dipende da noi come reagire e gestire tutto questo. Noi siamo il fulcro di tutto e come ci poniamo può fare davvero la differenza.

Non tutti possediamo la stessa resilienza nell’affrontare i momenti difficili. Ma tutti possiamo ampliarla, imparando il modo e su quali aspetti far leva.

La bassa resilienza si associa in genere a determinate caratteristiche: una bassa autostima, uno scarso controllo sulle emozioni, isolamento, un atteggiamento di chiusura. La presenza di conflitti familiari, difficoltà nel comunicare, scarse competenze sociali.

Fattori che invece favoriscono la resilienza sono: avere una buona autostima, un buon autocontrollo, essere persone ottimiste,  essere consapevoli delle proprie risorse e della possibilità di influenzare l’ambiente mobilitando le giuste risorse, avere obiettivi e impegnarsi nelle sfide  quali momenti di crescita, avere buone competenze sociali e comunicative.

Ne consegue quindi che per rafforzare la nostra resilienza ci sia la necessità di lavorare su questi ultimi aspetti, quando se ne ravveda la necessità.

Perché essere resilienti significa credere in se stessi e nella proprie possibilità di farcela nonostante tutto, nell’essere capaci di cogliere il meglio e le opportunità, anche dove sembrano non essercene. E nell’avere relazioni gratificanti a cui poter accedere in momenti di bisogno.

Cosa occorre per rafforzare la nostra resilienza?

  • Occorre lavorare sulla propria autostima, perché credere in se stessi è fondamentale. Sia nei momenti positivi per dare il meglio e non perdere occasioni, ma in particolar modo in quelli difficili
  • Occorre sviluppare la capacità di vedere cosa abbiamo e come poterne attingere al meglio, e non solo ciò che manca
  • Occorre costruire buone relazioni. Perché il dolore e le difficoltà si superano più agevolmente insieme. La condivisione è fondamentale. Quindi se ci sono difficoltà nella comunicazione o nelle relazioni occorre andare a rafforzare tali aspetti

Proviamo anche a vedere le difficoltà da un’altra prospettiva. I momenti difficili non sono solo questo, ma anche grandi occasioni di cambiamento.

Ed è proprio in questi momenti che possiamo tirar fuori il meglio di noi, questa è resilienza. E fare cose che mai avremmo pensato di poter fare, perché ne abbiamo la necessità, abbiamo bisogno di cambiare.

Magari era necessario già prima, solo che non lo vedevamo o non volevamo vederlo.
Perché noi abbiamo tante più risorse di quelle che solitamente vediamo e utilizziamo.

Solo che non ce ne rendiamo conto fintanto che qualcosa sopraggiunge ad aprirci gli occhi, spesso le difficoltà. Il cambiamento è parte integrante di noi, è la vita stessa, e a volte ci travolge.

Ma se lo guardiamo come un occasione, può divenire l’inizio di un importante fase di crescita e miglioramento… La resilienza è in noi, abbiamo tutte le risorse per farcela, e ciò che non conosciamo o non sappiamo fare possiamo impararlo, non è mai troppo tardi.

Come professionista oltre al servizio online, ricevo in studio a Padova e Treviso e da più di 12 anni ascolto ed aiuto persone concretamente ad uscire da situazioni difficili, e riprendere in mano la propria vita.

Dott.ssa Monia Ferretti

Resilienza: Cos’è e Come Rafforzarla
4.6 (92.22%) 18 vote[s]

Entriamo in contatto

Richiedi Una Consulenza

Dott.ssa Monia Ferretti - Psicologa Psicoterapeuta

L’aspetto che più amo della mia professione è poter essere utile agli altri, vedere una persona che soffre, riprendere in mano la propria vita e tornare a sorridere è una cosa bellissima.

Latest posts by Dott.ssa Monia Ferretti - Psicologa Psicoterapeuta (see all)

3 comments

  • Gentile dott.ssa Ferretti ,

    Le scrivo questa mail per conto di un amico 28 enne. Lui crede di soffrire da circa cinque anni di derealizzazione. Non ha subito traumi o shock infantili nella sua vita ma solo stress universitario ora ha concluso il suo percorso con il conseguimento della laurea.
    Vuole gentilmente sapere da cosa dipende la derealizzazione e se la fase della crescita e lo stress hanno inciso e se passerà o e opportuno intraprendere un percorso terapeutico mirato ?

    Grazie.
    Cordialità.

  • Complimenti per l’articolo!

  • Articolo molto interessante.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

top